Un nuovo sistema operativo per gli smartphone russi


Tutti gli smartphone di fabbricazione russa potrebbero possedere, a breve, un proprio sistema operativo, almeno secondo le ultime notizie trapelate in rete. Lo scopo della realizzazione di un proprio sistema operativo sarebbe motivata dalla necessità, sempre più impellente per i produttori, di diminuire progressivamente la dipendenza dalle aziende occidentali. Una motivazione anche politica quindi per una nazione che mai come ora vive rapporti di tensione con l’Europa e soprattutto con gli Stati Uniti d’America.

Proprio un ministro del Governo Putin, Nikolai Nikiforov, delegato al tema della comunicazione e all’innovazione tecnologica, ha incontrato, nei giorni scorsi, alcuni dirigenti della compagnia Jolla allo scopo di discutere l’eventuale realizzazione di nuovo un sistema operativo in maniera del tutto autonoma con il quale dotare gli smartphone di fabbricazione russa. Il sistema operativo che i rappresentanti del Governo di Mosca vorrebbero realizzare insieme alla compagnia di telefonia mobile finlandese, dovrebbe essere basato sul sistema operativo Sailfish. Fino ad ora gli smartphone in Russia utilizzano, quasi per la totalità, i sistemi operativi stranieri, come Android e iOS. E’ vero che anche Sailfish non è di fabbricazione russa, ma le modifiche necessarie che saranno inserite di comune accordo nella realizzazione del nuovo sistema operativo, renderanno Sailfish del tutto originale.

L’obbiettivo del Governo di Mosca è quindi quello di abbattere notevolmente la presenza di sistemi operativi provenienti dall’Occidente, ma i provvedimenti dell’esecutivo del Cremlino saranno rivolti a tutti i componenti software degli smartphone che non potranno superare la metà di tutto il mercato per i prossimi dieci anni. Le caratteristiche del sistema operativo prodotto da Jolla e dal Governo russo dovranno comunque convincere l’utenza russa per le funzionalità offerte. Il nuovo sistema operativo dovrà riscattare una situazione che anche per quanto riguarda la tecnologia vede la Russia notevolmente attardata alle potenze occidentali di Stati Uniti d’America, di Europa, ma anche della Cina.

Fonte: sosassistenza.it

 
Powered by Optimamente srl - Privacy