Vendere servizi con numeri 899: calcola quanto potrebbe renderti il tuo business


Guadagnare con numeri 899 può essere semplice: ma come si può conoscere il livello delle entrate che si possono ottenere? Goldline mette a disposizione di tutto uno strumento decisamente vantaggioso, che consente di eseguire una simulazione online in tempi rapidi: un vero e proprio guadagnometro, grazie al quale è possibile calcolare senza difficoltà e in modo immediato quanto si può guadagnare dopo avere richiesto un numero a pagamento, sia un 895 che un 899. I clienti hanno la possibilità di decidere, in primo luogo, se attivare il numero a costo minutario o flat, cioè a costo fisso, così da decidere quale tariffa far pagare a chi chiama. Con il guadagnometro, quindi, per avere una simulazione realistica e veritiera è sufficiente specificare la modalità scelta e indicare il numero di chiamate giornaliere che si pensa di poter ricevere. Così si capisce quanto si può guadagnare ogni giorno, ma anche su base mensile, su base quadrimestrale o su base annuale.

Andando nella sezione Guadagnometro del sito web di Goldline si può sfruttare subito il simulatore. Dopo avere deciso tra numero a tempo e numero flat (nel primo il costo per le persone che chiamano dipende dalla durata effettiva delle chiamate, mentre nel secondo è fisso a prescindere dalla durata effettiva delle chiamate), si clicca su Avanti. Non bisogna dimenticare, però, che mentre le numerazioni a tempo possono essere adoperate per qualsiasi tipo di servizio, quelle flat si possono usare solo per i servizi registrati, ma non per i servizi dal vivo. Qundi, è opportuno decidere quale tariffa applicare al numero, cliccando sull'icona relativa e stabilendo il costo della telefonata. Va tenuto conto che i costi possono cambiare in base ai gestori telefonici. In linea di massima, comunque, per gli 899 Plus si va da un minimo di 80 centesimi al minuto a un massimo di 2 euro e 50 centesimi al minuto, mentre per gli 895 New si va da un minimo di 80 centesimi al minuto a un massimo di 1 euro e 29 centesimi al minuto.

Definito il costo, resta da ipotizzare il traffico telefonico che si pensa di ottenere: in pratica, quanti minuti di telefonate si crede di poter ricevere ogni giorno? Perché il guadagnometro dia un responso preciso, infine, è bene anche segnalare la quantità di chiamate da rete fissa e la quantità di chiamate da cellulare che si pensa di ricevere. I numeri a valore aggiunto sono abilitati dai numeri fissi unicamente se il titolare della linea lo richiede: per questo, in genere la maggior parte delle telefonate arriva dai cellulari. A questo punto, si ha accesso alla stima dei guadagni, distinti per giorno, mese, quadrimestre e anno: un prospetto finale che riassume tutti i dati inseriti per la configurazione.

 
Powered by Optimamente srl - Privacy