Nastro telato, conosciuto anche come nastro americano: definizione e utilizzo


Il nastro telato è un nastro adesivo, noto anche come nastro americano; questo nome gli è stato dato durante la seconda guerra mondiale dalla ditta Revolite. Allora lo scopo principale della nascita di questo nastro fu di sigillare i contenitori delle munizioni durante la guerra, per poter svolgere questa funzione il nastro adesivo doveva essere resistente all'acqua e durevole nel tempo. Negli anni successivi venne utilizzato in diversi ambiti per rinforzare abiti e scarpe, per avvolgere i cavi d'acciaio; addirittura in molti ospedali veniva usato per fasciare le ferite quando c'era mancanza di garza. 

Ma di cosa è fatto il nastro telato? Il duck tape, come viene chiamato dagli inglesi, non è un normale nastro, infatti è composto da poliestere, fibre di cotone, fibre di vetro e nylon. Oggi è possibile trovare questo prodotto in numerosi colori e misure, ma il classico nastro americano è di colore grigio, simile all'alluminio, e ha una grandezza di 48mm o 51mm.

Oggi in che modo viene utilizzato? Ancora oggi questo nastro adesivo è multiuso, proprio per le sue proprietà di resistenza e flessibilità. Gli ambiti in cui maggiormente viene utilizzato sono fotografia, riparazione di condotti d'aria, riparazione nell'idraulica e riparazioni di auto e moto. Il nastro telato americano che viene utilizzato dai tecnici delle luci all'interno di diverse industrie della televisione e del cinema; ma anche da chi ha la passione per il fai da te e vuole utilizzare un nastro alternativo più resistente.

A seconda delle proprie esigenze il nastro americano è disponibile in tre varianti:
-il nastro duct tape che ha un colore argentato e particolarmente gommoso e alta resistente alla pressione, questo è molto diffuso in commercio ed inoltre risulta il più economico.
-il nastro gaffer tape ha un colore nero opaco caratterizzato da una colla molto resistente per questo utilizzato in ambito fotografico, poiché quando viene rimosso non lascia alcuna traccia.
-il nastro gaffer tape è utilizzato in commercio, in particolar modo, in ambito ospedaliero e/o farmaceutico, poiché viene usato come cerotto grazie alla permeabilità e durezza. 

Sul mercato esistono diversi tipi di nastri che si distinguono non solo per marca, ma anche resistenza e variabilità. Il nastro americano Tesa è, senza dubbio, il più venduto sul mercato per riparazione domestiche e per utilizzo in uffici. Il marchio Tesa pone in commercio diversi tipi di nastro adesivo telato:
-il nastro Tesa extra power trasparente: è l'ideale per superfici lisce o ruvide, resistente agli agenti atmosferici; inoltre la trasparenza lo pone adatto per molte situazioni. Le dimensioni di questo nastro sono 10m:48mm.
-il nastro Tesa extra power universale: può essere facilmente utilizzato per imballaggi, fissaggi, e riparazioni ed ha una buona adesione a tutte le superfici. I colori disponibili per questo nastro sono: nero, bianco, grigio e verde. Le dimensioni vanno da 10m:50mm a 5m:50mm.
-il nastro Tesa in alluminio: è idoneo per riparazioni, protezione e copertura anche perché è resistente a temperature da -40°C fino a +140°C. Il colore disponibile è in grigio classico, mentre le dimensioni sono di 10m:50mm.

Il nastro American Tape può essere utilizzato principalmente per la manutenzione e riparazione di impianti d'aria. Questo nastro ha un'alta resistenza alle temperature dai -20°C ai +85°C, ma anche agli agenti atmosferici. Il nastro American Tape ha un'alta adesività sulle più svariate superfici, anche perché composto da poliestere cotone e gomma naturale. Ideale per meccanici, elettricisti, artisti, agricoltore, impiantisti, idraulici e per qualsiasi utilizzo domestico. Il rotolo viene venduto nei colori grigio e nero, con una lunghezza di 25m:50mm.

Anche il marchio Pattex ha fabbricato il nastro americano, ideale per il fai da te, multiuso in molti tipi di riparazioni. Questo nastro è presente nel colore grigio con una lunghezza di 25m:50mm.

 
Powered by Optimamente srl - Privacy