Tipi di lavagne magnetiche, scopriamole insieme


È difficile, non trovare almeno una lavagna magnetica all'interno di ogni casa, solitamente strutturata con telaio in alluminio e una tavola in laminato bianco su cui poter scrivere con un pennarello adatto che permetta la cancellazione delle note all'interno, tale scelta è senz'altro la più conveniente.

Esistono tuttavia, molti tipi di quest’articolo per sale riunioni, centri congressi, biblioteche, uffici e altro, componendo la lavagna in modo girevole e sorreggendola con cavalletti. Tali versioni presentano la superficie magnetica in entrambi i lati che possono ruotare su un asse orizzontale. Il supporto e generalmente mobile, perché posto su ruote che possono essere bloccate, presentano quindi il vantaggio di trasportarlo facilmente da un luogo all'altro e riporlo in un luogo protetto quando non è in uso.
Un altro tipo di lavagna, è quella composta in sughero feltro che consentono di applicare dei fogli con delle puntine lasciando l'altra metà con materiale magnetico su cui poter scrivere. Questo tipo è molto utile nelle ditte ma rientra anche nell'uso personale e negli uffici.

Le lavagne a vetro, possono essere preferite a quelle magnetiche se si vuole aggiungere un'apparenza estetica e moderna al proprio ufficio. Funzionano esattamente come le altre ma la loro tavola e costituita di vetro temperato e si possono apporre dei documenti con magneti super resistenti.

Qualsiasi disegno può essere stampato sulla lavagna, sia un calendario, sia una griglia, sia una mappa o qualche idea pubblicitaria lasciando l'uso pressoché infinito del suo pannello magnetico e rendendo le vostre informazioni ordinate e chiare da leggere al punto di assegnare dei codici attraverso i colori o gli orari di lavoro.

I precedenti vecchi modelli di lavagna magnetica, sono stati completamente sostituiti dall'uso di tavole magnetiche a causa della loro scarsa praticità e anche per causa degli effetti allergici provocati dalla polvere del gesso, senza parlare del disagio provocato nell'ambiente a causa dell'accumulo di polveri sia sui vestiti stessi di studenti sia sui banchi che sulla lavagna.

Chi, tra le persone che hanno vissuto quei tempi in prima persona, non ricorda l’esperienza di dovere cancellare la lavagna con una spugna od uno straccio, in modo da poterci scrivere nuovamente sopra. E quando la lavagna nonostante la pulizia con lo straccio apposta non si puliva? Diventava difficile a volte capire le cose o scriverci in modo chiaro. Magari bisognava richiedere l’intervento dei bidelli che lavavano la lavagna rendendola nuovamente usabile. 

 
Powered by Optimamente srl - Privacy