I problemi col rubinetto monocomando e gli interventi dell’idraulico


Per rendere più chiare le cose spieghiamo cos'è il rubinetto monocomando, ovvero è quel tipo di rubinetto provvisto di solamente una manopola, che rende possibile regolare l’acqua fredda e quella calda, e di mescolarle allo scopo di avere la temperatura dell’acqua che si desidera; che si abiti a Torino o in altre città di Italia il funzionamento non cambia.

Questo genere di rubinetti funzionano in tre diverse maniere, a pistoni, a sfera oppure a dischi.
Esaminiamo ora queste tre diverse funzioni, pur non essendo idraulici potrebbero servire.

Il rubinetto a sfera funziona grazie ad una sfera lavorata appositamente per poter alloggiare in un punto specifico, grazie a questa e al muoversi della manopola abbiamo la possibilità di mescolare acqua fredda e acqua calda, oppure di fare uscire solo uno dei due tipi. Poi grazie a delle specifiche guarnizioni e molle possiamo fermare il flusso dell’acqua chiudendola.
Un idraulico naturalmente potrebbe spiegarvi più nei dettagli il tutto, ma al momento questo non serve.

Prendiamo ora in esame il funzionamento tramite pistoni e tramite dischi, tutti e due questi meccanismi di funzionamento sono alloggiati dentro un insieme indipendente, che viene fissato tramite alcune viti (un paio in genere).

Queste particolari funzionalità dei rubinetti monocomando hanno però una caratteristica poco pratica, cioè, quella di rendere impossibili varie azioni di riparazione, eccetto il rimpiazzare la cartuccia miscelatrice. Sarebbe il caso in tale evenienza di chiamare un idraulico a Torino per questa operazione, se non ve la sentite di farlo voi personalmente.

 Inconvenienti dei sistemi a sfera e intervento idraulico

Comunque anche il sistema di funzionalità a sfera può portare ad inconvenienti, magari risolvibili senza l’intervento di un idraulico a Torino (se siete di tale città). Una di queste è che nonostante la manopola sia accuratamente chiusa, l’acqua continua ad uscire, che sia tanta oppure solo qualche goccia,

La soluzione a questo inconveniente è suddivisibile in alcune azioni: chiudere l’acqua nel locale o in tutta la casa sia a Torino oppure no, mettere il tappo allo scarico in modo che non si perdano pezzi del rubinetto con le azioni seguenti.
Si smonta poi la manopola, svitando la vite che si trova alla base, (è possibile che tale vite sia frequentemente situata in cima alla manopola, magari occultata dalla borchia in gomma oppure in plastica).
Si svita poi la borchia che tiene fermo questo insieme monocomando, tramite un tipo particolare di chiave, rinvenibile in ferramenta, poi si smonta la parte superiore (stavolta con una chiave detta rullino) del monocomando e si tolgono molle, sfera e guarnizioni. Si fa un controllo sullo stato della sfera e delle guarnizioni e se è il caso si rimpiazzano.

 
Powered by Optimamente srl - Privacy